Come favorire il concepimento: ecco il metodo NSF - Gravidanzafacile | Scopri cosa mangiare per aumentare la fertilità

Come favorire il concepimento: ecco il metodo NSF

c ome favorire il concepimento

Come favorire il concepimento?

per rispondere a questa domanda partiamo dal renderci conto di quante volte OGGI sentiamo dire che “si fa più fatica a mettere al mondo un bambino che a mantenerlo? ”. Al giorno d’oggi, niente di più vero.

In una donna che sta inseguendo il suo sogno di diventare mamma o in una coppia che sta incontrando difficoltà nel concepire un bambino, la soluzione che viene spesso proposta, è la FECONDAZIONE ASSISTITA.

Come abbiamo avuto modo di leggere nell’articolo precedente, il bombardamento ormonale che spesso ci viene imposto perché non si conoscono altre soluzioni naturali per migliorare la fertilità, è la strada più breve per lo sviluppo di malattie cardiovascolari. 

Oltre alla fecondazione assistita e agli altri trattamenti ormonali che vengono spesso proposti alle coppie, c’è una soluzione naturale che possiamo applicare sin da subito per migliorare la FERTILITA’ ma che non ci viene nemmeno proposta.

Come favorire il concepimento? Attraverso la nutrizione giornaliera.

Infatti la maggior parte delle volte in cui ci chiediamo come favorire il concepimento che tarda ad arrivare è perché c’è una condizione infiammatoria latente a livello dell’organismo. 

In modo particolare, l’infiammazione silente nella coppia, parte tendenzialmente dall’apparato digerente per poi arrivare all’intestino e infine all’apparato genitale maschile e femminile.

c ome favorire il concepimento

Infatti se ci pensiamo, l’intestino è un’estroflessione degli organi genitali.  

Il fattore ambientale che più di ogni altro può aumentare o diminuire l’infiammazione silente, è il cibo che ingeriamo ogni giorno sin dalla prima colazione.

Proprio da queste evidenze nella nostra pratica clinica quotidiana, è nata la nutrizione strategica per la fertilità (NSF). E’ un sistema completo che ti permette di conoscere il tuo corpo dal punto di vista genetico e capire realmente qual è il carburante migliore per il tuo organismo, in termini di scelte alimentare.

Il secondo passaggio è comprendere se c’è un INFIAMMAZIONE DA CIBO presente e gestirla in modo specifico per mettere il corpo nelle migliori condizioni di poter funzionare e avvicinarsi sempre di più al SOGNO DI DIVENTARE MAMMA.

Terzo elemento: valutare eventuali accumuli di metalli pesanti nei tessuti e verificare se ci sono alcune carenze di minerali. In questo contesto il rapporto tra zinco e rame è il principale riferimento da tenere in considerazione poiché esso è legato al funzionamento degli organi genitali.  L’altro rapporto determinante è calcio-magnesio che è indica come il nostro corpo sta gestendo il glucosio a livello dei tessuti. Infatti avere una curva glicemica non ottimale, significa aumentare l’infiammazione corporea e ridurre le probabilità di avere una gravidanza.

Qui hai appreso questi concetti puoi pensare realmente al tuo futuro e a quello del tuo futuro bambino.

Al tuo sogno di diventare mamma