Leptina: attivala e la gravidanza sarà la sua conseguenza - Gravidanzafacile | Scopri cosa mangiare per aumentare la fertilità

Leptina: attivala e la gravidanza sarà la sua conseguenza

 

Leptina e gravidanza.

La leptina è un ormone che è secreto spontaneamente dal tessuto adiposo in seguito a un’alimentazione completa e  rappresenta il segnale ipotalamico più importante che orienta l’organismo verso l’attività e il consumo. Una volta che il segnale leptinico è correttamente arrivato a informare l’ipotalamo, il messaggio viene trasmesso verso le altre zone deputate a specifiche funzioni.

Per prima cosa la leptina spegne la fame e la voglia di cibi zuccherini, attraverso l’inibizione della secrezione di un neurotrasmettitore chiamato NPY (neuro peptide Y).

È curioso notare che la secrezione di NPY è permanentemente attivata, tranne quando l’ipotalamo riceve il segnale leptinico in grado di spegnerla.

La seconda azione della leptina è ancora più importante di quella sulla fame. Le proiezioni nervose infatti riguardano, direttamente o indirettamente, aree del cervello deputate alla regolazione dell’attività ormonale della tiroide, del surrene, di ovaie e testicoli e alla modulazione dello sviluppo di ossa e muscoli. In parole povere: tutti gli assi metabolici più importanti del nostro organismo sono sotto il controllo della leptina.

Se c’è la leptina tutti questi assi sono attivati. Se la leptina non c’è (digiuniamo o seguiamo una dieta ipocalorica) questi assi sono inibiti.

Avremo quindi ossa fragili, muscoli insignificanti, tiroide lenta, scarsa capacità di risposta allo stress e riduzione complessiva della fertilità e del desiderio.

Ecco perché se vuoi realizzare il tuo sogno di diventare  mamma, è fondamentale trasmettere il giusto segnale all’organismo, a partire da una corretta attivazione leptinica.

In definitiva, un intake calorico ed energetico ridotto per un periodo prolungato di tempo, determina una riduzione della secrezione leptinica, spingendo di conseguenza il nostro organismo, per preservare il proprio grasso, ad abbassare

i consumi e arrestare lo sviluppo muscolare e la funzionalità riproduttiva.

È solo lavorando su questi segnali che il problema dell’infertilità può essere capito e curato.

 

baby belly 1533541 1920 300x200 - Leptina: attivala e la gravidanza sarà la sua conseguenza

 

“Le diete ipocaloriche riducono drasticamente la tua funzionalità riproduttiva”

Le ricerche sulla leptina si sono moltiplicate nel corso degli anni, rivelando sempre più il suo ruolo di controllore metabolico.

Nel 1997 Schwartz ha notato che in ratti obesi, l’utilizzo di diete ipocaloriche generava un abbassamento dei livelli di leptina, con conseguente riduzione del metabolismo basale, calo della fertilità e attivazione delle vie cataboliche (riduzione della massa muscolare).

Nel 2001 Silvia Andrico e colleghi dell’Università di Brescia  hanno evidenziato la correlazione tra leptina e l’asse della fertilità (FSH/LH).

Bassi livelli di leptina provocano riduzione dei livelli degli ormoni connessi con il ciclo femminile. Se non c’è cibo, niente gravidanza.

Nel 2006 finalmente è dimostrato con chiarezza anche il legame tra bassi livelli leptinici e rallentamento dell’attività tiroidea.

Se arriva il segnale leptinico c’è secrezione di TRH cha fa partire la cascata tiroidea (TSH e FT3) con disaccoppiamento della trasformazione energetica delle calorie assunte in ATP e relativa produzione “sprecona” di calore.

Se  ho l’attivazione della cascata ormonale vuol dire stimolare ipotalamo-tiroide-surreni e organi sessuali.

LEPTINA ATTIVATA, GRAVIDANZA FACILITATA.

Al tuo sogno di diventare mamma

 

Show Buttons
Hide Buttons
Cookie Policy Privacy Policy